Saltar al contenido

Giornata mondiale della pasta

Giornata mondiale della pasta

ORIGINE DELLA PASTA

Tutti associano spesso l’origine della pasta all’Italia, dove la tradizione vuole che sia stata introdotta dall’Oriente da Marco Polo. Tuttavia, vi sono prove dell’esistenza della pasta nella dieta degli antichi abitanti della penisola italiana, in particolare degli Etruschi nel IV secolo a.C.. e si ritiene che i cinesi abbiano iniziato a cucinare la pasta (spaghetti) già nel 3000 a.C. molti secoli prima dell’arrivo di Marco Polo.

In ogni caso, e qualunque sia la sua origine: quanto è delizioso un buon piatto di pasta!

VARIETÀ DI PASTA

La cosa meravigliosa della pasta è la sua versatilità (ci sono infinite varianti di pasta e sughi per accompagnarla), il suo valore nutrizionale e quanto sia economica. La pasta è classificata in base a una moltitudine di caratteristiche. Qui sono riportati esempi di classificazioni a scopo illustrativo:

TIPI DI PASTA IN BASE ALLA LORO LUNGHEZZA:

Pasta lunga – Spaghetti, Tagliatelle, Pappardelle, Vermicelli, ecc.
Pasta corta – Farfalle, Penne, Fusilli, Maccheroni, ecc.

TIPI DI PASTA SECONDO LA LORO FORMA:

Tubolare – Penne, Ziti, Bucatini, Macheroncelli, ecc.
Fina – Spaghetti, Capelli D’Angelo, Stringozi, ecc.
Ampio – Tagliatelle, Pappardelle, Fetucine, ecc.
Foglie – Lasagne ripiene
– Tortellini, Ravioli, ecc.